Scuola, Spena(Fi):fondi ue per riqualificazione e sicurezza

Tor

Roma, 10 giu. (askanews) - "Il Ministero dell'Istruzione, anche in vista della riapertura delle scuole a settembre, non ha previsto un piano per l'edilizia scolastica. Tanti nostri istituti hanno immediato bisogno di interventi, anche in relazione alla fase post Covid che ci accingiamo a vivere. Forza Italia chieder che - tra Mes e Recovery Fund - una parte dei fondi europei destinati al nostro Paese venga impiegato per il rilancio dell'edilizia scolastica. Servono subito investimenti per la messa in sicurezza e la riqualificazione delle scuole. Giustissimo occuparsi degli ospedali e della sanit, ma non dobbiamo dimenticare la salute psicofisica dei nostri ragazzi e che le scuole rappresentano per loro delle vere e proprie 'seconde 'case'".

Lo dichiara Maria Spena, deputata di Forza Italia e capogruppo azzurro in Commissione parlamentare per l'Infanzia e l'adolescenza.

"L'esigenza improrogabile di non avere pi le classi pollaio deve diventare un'urgenza per mettere in campo questi interventi. I nostri istituti hanno innumerevoli spazi inutilizzati e che vanno assolutamente recuperati per creare nuove aule, laboratori, luoghi per attivit extra didattiche, per non parlare dei tanti edifici pubblici in disuso che potrebbe essere riconvertiti per servizi socio-didattici. fondamentale che venga garantita la massima sicurezza per gli studenti, per i docenti e per il personale amministrativo che lavora nel mondo della scuola. Forza Italia - in Europa con il vice presidente Tajani, e in Parlamento, con i suoi gruppi di Camera e Senato - chieder lo stanziamento di queste risorse e l'avvio di un vero e proprio piano di riqualificazione per l'edilizia scolastica", conclude.