**Scuola: Suor Monia Alfieri, 'se non partirà colpa enti locali, non ci annebbierà fumo green pass'**

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 set. (Adnkronos) – "Penso a voi e vorrei che viveste l’emozione dell’inizio di un nuovo anno scolastico, con tutte le attese che ognuno di noi porta nel cuore. A tutti e a ciascuno: buon anno, nella gioia di apprendere contenuti sodi, nel desiderio di intessere relazioni sane! Ecco il cuore dell’educazione… In una buona scuola pubblica, statale o paritaria!". Lo dice rivolgendosi ai giovani in occasione del primo giorno di scuola Suor Anna Monia Alfieri che, guardando alle regioni, all'Adnkronos afferma: "se in questi mesi le regioni saranno state capaci di agire con i tavoli di concertazione la scuola ripartirà e ripartirà per tutti. Se nel 2020 è stata colpa dei banchi a rotelle nel 2021 sarà responsabilità – senza appello – dell’inerzia (se c’è stata) da parte degli enti locali che non legittimeremo con il fumo negli occhi del green pass che annebbia la vista. La sfida è lanciata. Ne va del futuro dei nostri giovani e del Paese, quindi nessuno sconto".

"A tutti i docenti che sono alle prese con le riunioni, i Collegi, i Dipartimenti – prosegue suor Monia Alfieri, dal 2016 membro della Consulta di Pastorale scolastica e del Consiglio Nazionale Scuola della Cei – non sterile burocrazia, ma incontri di persone unite dal desiderio di pensare, di progettare, di ideare percorsi di apprendimento rivolti ai giovani che saranno loro affidati nelle classi, in uno scambio intergenerazionale di cultura e di valori – afferma – Un pensiero va ai genitori, nella consapevolezza che la responsabilità educativa, per essere esercitata, ha bisogno di libertà. Ma è sempre responsabilità: quindi domanda adulti dalla volontà formata e solida".

"Mi auguro che la ripartenza della scuola sia per tutti un appello per una scuola più giusta e più equa: questo dipenderà dalla nostra capacità di chiedere – nella legge di bilancio 2021 con i fondi del Pnnr- il completamento del percorso autonomia, parità e libertà di scelta educativa. I cittadini si riscoprono così più liberi, perché si riscopre un valore: il senso civico, al servizio del bene di tutti. Un valore, quello del senso civico, che solo la scuola in presenza può contribuire a far diventare realtà di tutti i giorni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli