**Scuola: Turi (Uil), 'obiettivo è tutti in classe, ma bisogna capire come'**

·1 minuto per la lettura
**Scuola: Turi (Uil), 'obiettivo è tutti in classe, ma bisogna capire come'**
**Scuola: Turi (Uil), 'obiettivo è tutti in classe, ma bisogna capire come'**

Roma, 15 feb. (Adnkronos) – "Sono convinto che l'obiettivo sia tutti in classe. Ma bisogna capire come. Le scuole vanno rese sicure con presidi sanitari, tamponi rapidi, tracciamento vero e vaccinazioni. Mi auguro che il ministro Bianchi ci convochi presto e collaboreremo a far tornare la scuola in sicurezza". Lo ha detto Pino Turi, segretario nazionale di Uil scuola, commentando all'Adnkronos quanto dichiarato dal neo ministro dell'Istruzione sul rientro di tutti gli studenti in classe in presenza ed ha affermato: "Si parta dal vaccino al personale scolastico e ai ragazzi. Poi il tracciamento".

Turi ha quindi indicato il problema del precariato: "se non si agisce immediatamente, noi rischiamo di perdere anche il prossimo anno scolastico. Gli strumenti ci sono: concorso per titoli con esame finale e organici triennali per dare stabilità al sistema". E la maturità? "I ragazzi hanno bisogno di risposte. Per quanto ci riguarda si potrebbe fare esattamente come l'anno scorso: un orale per saggiare la maturità del candidato, non una verifica delle competenze. Devono essere maturi – ha concluso – per poterle acquisire poi".