Scuola: un’adolescente su tre è analfabeta funzionale

scuola italiana

Dati allarmanti quelli che arrivano dagli istituiti scolastici italiani. Secondo il report di Tuttoscuola sarebbero sempre meno gli studenti e sempre più basso il rendimento.

Scuola italiana, rendimento sempre più basso

I report e le analisi dei dati analizzati da Tuttoscuola parlano chiaro: la scuola italiana è tutta da rifare. A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico il magazine specializzato Tuttoscuola lancia una vera e propria bomba mediatica definendo la scuola italiana ‘‘una scuola tutta da rifare”. I dati con fermano infatti una situazione allarmante per gli istituti pubblici italiani; sono sempre meno gli studenti che si presentano il primo giorno di scuola, così come il rendimento scolastico medio mira sempre più vertiginosamente verso il basso. Secondo il report fra dieci anni saranno oltre 10 milioni i ragazzi che decideranno di abbandonare in anticipo le classe di istituti tecnici e licei statali. Una situazione tutt’altro che facile da gestire e che secondo la rivista non va presa sottogamba. La scuola è stata spesso bersaglio di media e politica a cui ora si fa un disperato appello. Quest’anno si è registrano il -30% di iscritti alle scuole superiori, un dato patologico, anche se la discontinuità scolastica si fa sempre più acuta con l’avanzare degli studi. Complice la necessità di uno stipendio fisso, sono sempre meno i ragazzi che decidono di iscriversi all’università. Sempre di più quelli che abbandonano a metà strada e gli studenti che decidono di trasferirsi all’estero.