Scuole, locali, palestre: cosa cambia con il nuovo Dpcm

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

"Dobbiamo agire ora per scongiurare un nuovo lockdown generalizzato". Inizia così la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte per illustrare le ulteriori misure anti-Covid contenute nel nuovo Dpcm.

I sindaci potranno chiudere vie e piazze

I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le 21 di vie e piazze dove si creano assembramenti.

Massimo 6 persone al tavolo nei ristoranti

Tutte le attività di ristorazione sono consentite dalle 5 del mattino a mezzanotte se il consumo avviene ai tavoli. Se non è previsto ai tavoli, la somministrazione è prevista fino alle 18. L'asporto è consentito fino a mezzanotte, le consegne a domicilio sono consentite senza vincolo di orario. Nei ristoranti, al tavolo potranno esserci 6 persone al massimo. I ristoratori dovranno esporre cartelli con il numero massimo di persone ammesse nel locale.

Una settimana a palestre e piscine per allinearsi a protocolli

"Daremo una settimana di tempo alle palestre per allinearsi ai protocolli di sicurezza e poi decideremo", ha quindi spiegato il premier sottolineando come sul settore ci siano notizie discordanti quanto all'adeguamento delle singole strutture alle norme. "Rimane vietato - ha aggiunto - lo sport di contatto a livello amatoriale e non sono consentite competizioni per attività dilettantistica di base".

GUARDA ANCHE: Le regole per palestre e piscine

Scuola in presenza ma con ingressi flessibili

Confermata l'attività in presenza per le scuole, anche se si incentiverà la didattica digitale per gli istituti superiori e "la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l'eventuale utilizzo di turni pomeridiani".

Stop a congressi, sagre e fiere locali

"Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale ed i congressi, previa adozione di protocolli validati dal Comitato tecnico-scientifico. Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza", viene disposto.

GUARDA ANCHE: Come cambia la quarantena