"Scuole in presenza almeno al 50% dal 7 gennaio", promette Conte

·1 minuto per la lettura

AGI - Riportare la didattica in presenza almeno al 50% nelle scuole superiori dal 7 gennaio. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dallo studio di Porta a Porta risponde a quello che è uno dei nodi più delicati della ripartenza dopo la seconda ondata di contagi da Covid.

"Dobbiamo riportare la didattica in presenza almeno al 50% e dobbiamo farlo con il massimo della flessibilità", ha spiegato il premier sottolineando che c'è un "tavolo dei ministri al lavoro da giorni" su questo tema.

"Ho raccomandato che ci sia una apertura differenziata scuola per scuola, paese per paese, nel segno della flessibilità: è l'unica possibilità che abbiamo per evitare criticità che si concentrano anche sui trasporti".

Parallelamente allo sforzo sulla scuola, il premier è impegnato anche per far muovere i primi passi al Recovery Plan, dopo le tensioni interne alla maggioranza che hanno fatto sfiorare la crisi di governo. In particolare, sulla task force accusata da Italia Viva di scavalcare i ministeri, Conte ha sottolineato che "non è mai esistita".