Seat:Code realizza prima piattaforma multimodale del gruppo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 feb. (askanews) - Seat, attraverso la divisione Seat:Code, ha sviluppato il software per la prima piattaforma di mobilità multimodale del brando. Disponibile per iOS e Android, consente il funzionamento e la gestione digitale delle flotte di veicoli. La nuova piattaforma di mobilità ha fatto il suo debutto con il servizio di motosharing Seat MÓ a Barcellona ed è disponibile anche per altre aziende e operatori.

La piattaforma offre un avanzato sistema di geolocalizzazione che consente il monitoraggio in tempo reale di tutti i veicoli collegati, la modifica delle zone di parcheggio dei veicoli e la gestione dei pagamenti degli utenti. Grazie alla tecnologia IoT con un'interfaccia è possibile per chi gestisce il servizio modificare dashboard, tracciare i dati in tempo reale, analizzare il comportamento degli utenti ed effettuare previsioni. Nel 2020 Seat:Code ha realizzato 33 progetti e ha celebrato il suo primo anniversario aprendo la nuova sede sulla Rambla, nel cuore di Barcellona, in un edificio storico del 1910 di 2.100 metri quadrati su quattro piani con uffici open space.

"Ora abbiamo quasi 150 professionisti, 85 dei quali assunti nel 2020, che si dedicano a guidare la trasformazione digitale dell'azienda e creare app e soluzioni digitali per i nostri clienti", ha commentato il vicepresidente esecutivo di Seat per le finanze e l'IT, Carsten Isensee.