Seconda edizione per il campionato mondiale universitario di Valorant

(Adnkronos) - Annunciata la seconda edizione del Red Bull Campus Clutch, torneo di Esport universitario a livello mondiale. Tutti gli studenti di college e università del mondo avranno la possibilità di costituire una squadra e rappresentare il proprio istituto, con l’obiettivo di arrivare a un vero palcoscenico mondiale. La prima edizione dello scorso anno ha visto la partecipazione di 50.000 studenti di tutti i livelli, dislocati in 50 paesi diversi. Le iscrizioni sono ora aperte per il torneo di quest’anno, un’esperienza competitiva che punta a incoronare una squadra come il migliore team studentesco esport di Valorant al mondo. Sono previsti 400 eventi locali che si svolgeranno nel corso di quattro mesi coinvolgendo 300 università da tutto il mondo. I qualifier italiani si terranno tra il 22 settembre e il 13 ottobre, seguiti da una fase di Group Stage, una semi-finale commentata da Marco “Sparker” Forte, figura di riferimento della scena italiana di Valorant. I vincitori potranno testare le loro capacità in una finale nazionale dal vivo commentata dal celebre pro player e streamer Dario "Moonryde" Ferracci. I finalisti voleranno, infine, a San Paolo, in Brasile, per rappresentare l’Italia alle finali mondiali. Come accade anche per gli sport, le università cominciano ora ad offrire borse di studio e programmi dedicati anche all’Esport. A livello mondiale, più di 200 università hanno costituito borse di studio apposite per un valore totale di 16 milioni di dollari all’anno.