"Seconda ondata covid può essere tsunami", allarme dei medici

webinfo@adnkronos.com

"Il problema oggi riguarda la tenuta del sistema sanitario, perché l’occupazione progressiva dei posti da parte di malati Covid riduce via via la possibilità di garantire cure agli altri ammalati". Lo scrive su Facebook Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo).

"Andando avanti così, la situazione potrebbe sfuggirci di mano. La preoccupazione dei medici è che questa seconda ondata" di Covid-19 "non sia una mareggiata, ma uno tsunami che potrebbe travolgere il sistema sanitario. Per questo chiediamo al Governo misure più aggressive", aggiunge il numero 1 della Fnomceo.