Secondo Ema ed Ecdc, vaccino Covid efficace contro le varianti se viene completato il ciclo

·2 minuto per la lettura
Ciclo vaccino Covid-19
Ciclo vaccino Covid-19

Completare il ciclo vaccinale è necessario per essere protetti al massimo contro il Covid-19, anche da varianti come la Delta: questo è quanto dichiarato dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).

In una nota congiunta, le due agenzie incoraggiano i cittadini europei a vaccinarsi per arginare la diffusione della variante Delta del Coronavirus Sars-Cov-2: “L’adesione al ciclo di vaccinazione raccomandato è fondamentale per beneficiare del più alto livello di protezione contro il virus”.

Vaccino Covid, Ema ed Ecdc: “La variante Delta potrebbe ostacolare gli sforzi per controllare la pandemia”

Nel comunicato, Ema ed Ecdc sottolineano che la variante Delta “desta preoccupazione”, perché “si sta diffondendo rapidamente in Europe e potrebbe seriamente ostacolare gli sforzi per controllare la pandemia. Le evidenze suggeriscono che è dal 40% al 60% più trasmissibile rispetto alla variante Alpha. Inoltre, la variante Delta può essere associata a un rischio più elevato di ospedalizzazione“. L’Ecdc prevede che, entro la fine di agosto, questa variante rappresenterà il 90% dei contagi da Coronavirus nell’Unione europea (Ue).

Ema ed Ecdc evidenziano che “ci sono ancora 10 Paesi dell’Ue e dello spazio economico europeo in cui quasi il 30% o più degli individui di età superiore agli 80 anni non ha ancora completato il ciclo di vaccinazione raccomandato”. Le agenzia spiegano però che i dati “suggeriscono che entrambe le dosi di un vaccino Covid-19 a due dosi come Comirnaty, Spikevax o Vaxzevria sono necessarie per fornire una protezione adeguata contro la variante Delta”.

Vaccino Covid, Ema ed Ecdc: “Gli studi suggeriscono che la vaccinazione eterologa è sicura ed efficace”

Per quanto riguarda la vaccinazione eterologa, Ema ed Ecdc ritengono esserci buone basi scientifiche sulla sua sicurezza ed efficacia se usata contro il Covid-19. “Non siamo nelle condizioni di fare una raccomandazione definitiva sull’utilizzo di diversi vaccini per le due dosi, ma nonostante questo i risultati preliminari degli studi condotti in Spagna, Germania e Regno Unito suggeriscono una risposta immunitaria soddisfacente e nessun problema di sicurezza” precisano le due agenzie nella nota.

Vaccino Covid, Ema ed Ecdc: “Ancora non sappiamo se servirà una terza dose”

“Al momento è troppo presto per confermare se e quando sarà necessario un ulteriore richiamo per i vaccini Covid-19, perché non ci sono ancora abbastanza dati dalle campagne di vaccinazione e dagli studi in corso per capire quanto durerà la protezione dai vaccini, considerando anche la diffusione di varianti”, dichiarano Ema ed Ecdc. Tuttavia, precisano nella nota, “nel caso in cui possano rendersi necessarie dosi di richiamo, l’Ema e l’Ecdc stanno già collaborando tra loro e con i gruppi consultivi tecnici nazionali sull’immunizzazione, che sono esperti nazionali che forniscono consulenza sui programmi di vaccinazione coordinati dall’Ecdc. Qualsiasi nuova prova che si renderà disponibile su questo argomento sarà rapidamente esaminata”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli