Secondo Giorgetti in tv ci sono troppi 'esperti' di Covid (e presunti tali)

·1 minuto per la lettura

AGI - Il ministro Giancarlo Giorgetti, stando a quanto si apprende, ha chiesto nel corso della cabina di regia sulle misure anti Covid (e non è la prima volta), una riflessione sulla comunicazione di tv pubbliche e private.

In sostanza, nel rispetto della libertà di espressione e delle regole sull'informazione, è il ragionamento che è stato fatto, forse l'invasione nei talk show di virologi ed 'esperti' a vario titolo in tv rischiano di creare incertezze e confusione.

Sarebbe forse utile una sorta di 'raccomandazione' per tutte le reti, pubbliche e private a una maggiore cautela. "Inizia a esserci insofferenza nei confronti di chi ha verità in tasca pronte per ogni situazione e stagione. Verità che sono state sistematicamente smentite dai fatti" avrebbe detto Giorgetti al premier e agli altri ministri durante la riunione. Insomma in tempi di Covid non possono essere lo share e gli ascolti l'unica discriminante nelle scelte degli ospiti in tv quando si parla di pandemia e delle conseguenze sulle persone. 
Fed/Mol

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli