Secondo l'ex Ministro Francesco Boccia, Matteo Renzi ammiccherebbe a destra

·1 minuto per la lettura
Francesco Boccia
Francesco Boccia

Il Leader di Italia Viva Matto Renzi è finito nuovamente nella polemica dopo che alcuni membri del suo partito, al Senato, sono stati responsabili dell’affossamento del Ddl Zan. A parlare, stavolta, è l’ex Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia.

Francesco Boccia ha dichiarato che Matteo Renzi tenderebbe verso la destra

Francesco Boccia, deputato ed attualmente reponsabile enti locali dem, ha dichiarato in un’intervista al quotidiano “Repubblica“, che Renzi ormai ammiccherebbe a destra. Non è la prima volta che si pensa questo di Matteo Renzi, ma per l’ex Ministro Boccia, la prova della tendenza a destra di Matteo Renzi sta nell’alleanza siciliana con Miccichè e nella responsabilità, in parte, dell’affossamento del Ddl Zan.

Francesco Boccia: Matteo Renzi non è la prima volta che prende decisioni da politico di destra

Non solo il Ddl Zan. Francesco Boccia, nella sua intervista, ha ricordato di quando Renzi cancellò la web tax approvata otto anni fa in Parlamento e fortemente voluta dall’ex Ministro Boccia. Ennesima prova che come la destra, anche Matteo Renzi già ammiccava alle multinazionali del web.

Francesco Boccia su Renzi: il PD non è populista

Francesco Boccia è stato anche fortemente critico nei confronti di chi definisce il PD un partito populista, in quanto, a differenza di molti altri partiti italiani, gli elettori del PD danno fiducia al partito non per le chiacchiere, ma per la capacità di costruire un campo largo sui valori condivisi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli