Secondo Putin, l'Occidente strumentalizza Navalny per arginare la Russia

·1 minuto per la lettura

AGI - Il presidente russo, Vladimir Putin, ha accusato i Paesi occidentali di strumentalizzare l'incarcerazione dell'oppositore Alexei Navalny nell'ambito della loro "politica di contenimento" della Russia. "I nostri avversari o i nostri potenziali avversari hanno sempre fatto affidamento su persone ambiziose e assetate di potere, le hanno sempre utilizzate", ha detto Putin in un'intervista ai media russi anticipata dal canale pubblico Rossiya 24.

"Usano questo personaggio proprio ora, in un momento in cui tutti i Paesi del mondo, compreso il nostro, stanno sperimentando esaurimento, frustrazione e insoddisfazione" a causa "delle condizioni in cui vivono, del livello del loro reddito", ha detto Putin, secondo il quale "i numerosi successi" della Russia, come l'ideazione del vaccino Sputnik V, "iniziano ad irritare" gli avversari di Mosca. "Più forti diventiamo, più forte sarà questa politica di contenimento", ha sottolineato il presidente russo.