Secondo Speranza d'estate ci saranno meno limitazioni

·1 minuto per la lettura

AGI - L'estate vedrà meno limitazioni per gli italiani e, grazie al passaporto vaccinale che l'Unione europea conta di varare per giugno, si potrà anche viaggiare. È fiducioso il ministro della Salute, Roberto Speranza, che in un'intervista al Messaggero assicura che entro settembre chiunque vorrà potrà esser vaccinato e che per l'autunno sarà pronto il siero 'italiano' prodotto da ReiThera.

"Si vedono i primi segnali di contenimento del contagio" dice l'esponente di Leu, "ma la situazione è ancora molto seria" e "gli scienziati ci dicono che nel contesto epidemiologico in cui siamo la zona gialla non è sufficiente".

Quanto all'avanzamento della campagna vaccinale e alle ipotesi su quando si potrà parlare di riaperture, il ministro avverte: "Non c'è un giorno 'X', in cui sarà magicamente tutto risolto, ma dobbiamo essere fiduciosi. Il 'Green Pass' europeo connesso alle vaccinazioni è la strada giusta per ricominciare a viaggiare in sicurezza".

Secondo il ministro, la mobilitazione di 160 mila medici e 270 mila infermieri e l'arrivo di nuovi vaccini ("in totale abbiamo opzionato 240 milioni di dosi") lascia sperare che "entro la fine dell'estate ogni italiano che vuole vaccinarsi possa farlo".