Secondo Ukrinform Mosca è stata costretta ad inviarli per respingere le controffensive di Kiev

Truppe russe su un BTR-80
Truppe russe su un BTR-80

La notizia è di queste ore e non sarebbe notizia da poco da un punto di vista tattico nel conflitto in corso: la Russia di Putin schiera i riservisti nel sud dell’Ucraina e secondo Ukrinform Mosca è stata costretta ad inviarli per respingere le controffensive di Kiev che si sono fatte particolarmente determinate. Che significa?

Contrattacchi a sud, la Russia schiera i riservisti

Seguendo le linee guida da manuale che le truppe di Vladimir Putin hanno ricominciato a patire un “salasso” di perdite umane e che i generali hanno dovuto richiamare truppe originariamente non predisposte per i fronte. Chi lo riferisce? L’agenzia Ukrinform, che lo ha fatto citando un post pubblicato su Facebook dallo stato maggiore delle forze armate ucraine guidate ai vertici da  Volodymyr Zelensky.

Bombardamenti ed incursioni respinte da Kiev

Quel resoconto sulle attuali condizioni strategiche del conflitto spiega senza mezzi termini che “le forze russe stanno difendendo le posizioni occupate”. Il tutto mentre si registrano bombardamenti in più punti, con tentativi di avanzata. I generali di Kiev sostengono di aver respinto quelle offensive: “I nostri soldati hanno immediatamente represso tutti i tentativi di assalto nemico nelle direzioni di Mala Seidemynukha-Andriivka e Davydiv Brid-Bilohirka. Gli occupanti si sono ritirati”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli