Seggi aperti in Israele per il quinto voto anticipato in quattro anni

Seggi elettorali aperti in Israele dove si vota per il rinnovo della Knesset. La consutazione anticipata, la quinta in quattro anni, arriva due mesi dopo le dimissioni del premier Naftali Bennet e la nomina alla guida dell'esecutivo, ad interim, di Yair Lapid, ex ministro degli Esteri.

Poco meno di sette milioni di elettori devono scegliere 120 deputati tra le liste di 39 partiti. I sondaggi della vigilia descrivono uno scenario di instabilità ulteriore, col blocco di destra dell'ex premier Netanyahu che finirebbe in testa, ma senza raggiungere la maggioranza assoluta necessaria per governare.