Segre, De Petris: non permetteremo ad antisemitismo imporsi di nuovo

Pol/Arc

Roma, 7 nov. (askanews) - "E' molto triste che quasi 80 anni dopo la Shoah una vittima di quella atroce barbarie come Liliana Segre sia costretta a essere scortata. Una simile vergogna impone a tutti noi di reagire, fronteggiando e battendo questa cultura dell'odio e della discriminazione che sta risorgendo in Italia e in Europa". Lo ha dichiarato la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

"Voglio dire a Liliana Segre, con grande e sincero affetto, che non è sola. Con lei, al suo fianco, ci sono milioni e milioni di italiani che non permetteranno all'antisemitismo e al razzismo di imporsi di nuovo", conclude la presidente De Petris