Sei morti e 81 feriti in una esplosione a Istanbul. L’attentato sarebbe opera di una donna. Erdogan: “Atto vile”

Sei persone sono morte e 81 sono rimaste ferite in una esplosione avvenuta nel centro di Istanbul. Il bilancio è ancora parziale ed è stato stato reso noto dal vicepresidente Fuat Oktay, secondo cui si sarebbe trattato di un atto terroristico che avrebbe avuto come protagonista una donna.

Il presidente Erdogan parla di “vile attacco”.

Al momento, ha reso noto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, non risultano italiani coinvolti: “Il Consolato Generale, in stretto raccordo con l’Unità di Crisi, si è immediatamente attivato per verificare l’eventuale coinvolgimento di connazionali”, dice Tajani.

“Sono terribili le immagini di Istanbul, voglio esprimere le nostre più sentite condoglianze alla Turchia per l’attentato subito e la morte di cittadini innocenti”, scrive su twitter il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

foto: agenziafotogramma.it