Sei stressato? Bene, il tuo cervello è più sveglio che mai: lo dice la scienza

Perché lo stress fa bene al cervello? Ecco cos'hanno scoperto gli scienziati

Quante volte abbiamo letto che lo stress danneggia il nostro cervello e innesca infiammazioni interne al nostro organismo procurandoci svariati fastidi? La pelle, per esempio, lancia SEGNALI INEQUIVOCABILI sul nostro stato di salute e esiste anche una DIETA ANTI-STRESS capace di farci tornare il buon umore. Eppure adesso assistiamo ad un parziale dietrofront dovuto ai risultati di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Texas e pubblicato sulla rivista Frontiers in Aging Neuroscience. GUARDA QUA: >> Prova anche tu a bere acqua ogni 45 minuti: ecco cosa succede al tuo cervello La ricerca ha preso in esame 330 persone sane, di età compresa tra i 50 e gli 89 anni, a cui sono stati somministrati test cognitivi e neuropsicologici sulle attività quotidiane e sulle abilità cognitive. È emerso che al di là dell’età e del livello di istruzione, chi svolgeva tutti i giorni attività impegnative risultava avere prestazioni cognitive di livello superiore.

Sì, lo stress fa bene al cervello: ecco come contrasta l'intorpidimento mentale

Dire, dunque, che lo stress risveglia in qualche modo il cervello non è un’eresia anche se in questo caso non si parla di sollecitazioni esterne che provocano pressione alta e nervosismo, ma di sani stimoli che ci portano a non poltrire mentalmente (CON QUESTI 8 ESERCIZI, IL VOSTRO CERVELLO TORNERÀ GIOVANISSIMO). Anche la memoria ne beneficia parecchio: secondo i ricercatori, infatti, lo stress buono migliora la memoria episodica, velocizza la capacità di elaborare informazioni e rende più efficace la capacità di esprimersi e fare ragionamenti matematici. Insomma, oziare sul divano davanti la tv non è proprio la scelta più indicata se vogliamo contrastare la pigrizia mentale e avere un cervello scattante anche passati gli “anta”. FOTO@KIKAPRESS