Morto ex calciatore delle giovanili del Milan: giocò con Donnarumma

·1 minuto per la lettura
Seid Visin dal profilo Facebook
Seid Visin dal profilo Facebook

È morto a soli 20 anni Seid Visin, giovane etiope promessa del calcio. Trasferitosi in Italia da bambino, Visin ha vissuto per alcuni anni a Nocera Inferiore, la città dei suoi genitori adottivi, e ha militato nelle Giovanili del Benevento e del Milan. Quando si era trasferito a Milano per sfondare nel mondo del calcio aveva condiviso la stanza con l’attuale portiere del Milan, Gianluigi Donnarumma.

Il 20enne, che è stato trovato senza vita all’interno della sua abitazione, nel 2016 aveva detto addio al calcio professionistico per tornare vicino alla famiglia e intraprendere una nuova avventura in una squadra di calcio a cinque in Serie D, l’Atletico Vitalica.

GUARDA ANCHE: Conte: "Morte Bellugi? Dispiace veramente a tutti"

La tragedia ha sconvolto la comunità campana e il club di calcio a cinque in cui giocava lo ha ricordato con un toccante messaggio postato sui social: "Il tuo sorriso, il tuo indiscusso talento, la tua naturale e straordinaria predisposizione a dare del "tu" alla palla restano impressi nella nostra mente. Nel cuore porteremo per sempre la tua discrezione e la reffrattarietà a vedere il calcio come fonte di guadagno. Decubertiano nell'animo, hai fatto della partecipazione l'unica vera vittoria ricercata e la compagnia l'unico compenso di cui avevi bisogno. Oggi vai via, come sei arrivato: lasciandoci attoniti, senza parole. Sei e resterai nella storia di ciascuno di noi, perché eterni sono i legami di chi vuol bene senza chieder nulla in cambio. La bandiera dell'Atletico Vitalica oggi, più che mai, è ammainata.Lanciamo idealmente un pallone al cielo, se non torna indietro, sappiamo chi ce lo avrà nascosto ancora una volta. A-DIO Seid, talento enorme dal cuore fragile".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

GUARDA ANCHE: Un anno fa moriva Davide Astori, la compagna Francesca Fioretti lo ricorda così

GUARDA ANCHE: Mancini ricorda Paolo Rossi: "Per me era un eroe"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli