Selek e Serazzi tra vincitori premio per la Cultura Mediterranea

Pmz

Milano, 2 ott. (askanews) - Dalla sociologa turca e attivista per i diritti umani Pinar Selek alla scrittrice Sonia Serazzi. Sono alcuni dei nomi dei vincitori del Premio per la Cultura Mediterranea che saranno premiati il 4 ottobre a Cosenza. La cerimonia ricca di incontri culturali di profilo internazionale chiuderà la tredicesima edizione della manifestazione, istituita e promossa dalla Fondazione Carical. Un progetto per riflettere sui valori di accoglienza, di dialogo e di integrazione tra le diverse culture che si affacciano sul Mare Nostrum, attraverso un nutrito programma di eventi che si svolgono durante l'anno fino alla manifestazione finale, che si terrà al Teatro Rendano.

La Giuria Internazionale, guidata dal Presidente del Premio e Responsabile delle attività culturali della Fondazione, professor Mario Bozzo, ha designato quali vincitori: Sezione Società Civile, Pinar Selek, Sociologa turca, scrittrice e attivista per la difesa dei diritti umani; Sezione Scienze dell'Uomo, Peter Frankopan, Storico dell'Università di Oxford, attualmente dirige l'Oxford Centre for Byzantine Research; Sezione Cultura dell'Informazione, Lucia Goracci, Giornalista e documentarista Rai, inviata di guerra in Irak e Siria; Sezione Narrativa, Sonia Serazzi, con il romanzo Il cielo comincia dal basso, edito da Rubbettino, un'autrice rivelazione che sta riscuotendo un grande successo di pubblico e critica; Sezione Traduzione, Juan José María Micó, Poeta, filologo e traduttore iberico, ha pubblicato da poco l'edizione spagnola della Divina Commedia; Sezione Narrativa Giovani dedicata ad autori esordienti, Emanuela Canepa, con L'animale femmina, edito da Einaudi; l'opera prima è stata votata da una giuria composta da 400 studenti di istituti calabresi e lucani; Sezione Premio Speciale della Fondazione Carical, Francesca Algieri, nata a Corigliano Calabro, fa parte del team dei ricercatori di Immunologia delle mucose e Microbiologia dell'Istituto Humanitas di Milano.