Selvaggia Lucarelli contro Elenoire Ferruzzi: "Chiede soldi dopo il Covid"

·1 minuto per la lettura
Selvaggia Lucarelli contro Elenoire Ferruzzi:
Selvaggia Lucarelli contro Elenoire Ferruzzi: "Chiede soldi dopo il Covid" (photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Selvaggia Lucarelli ha criticato sui social network la scelta dei sostenutori di Elenoire Ferruzzi, che hanno avviato una raccolta fondi da 50mila euro per aiutare la star LGBTQI a "risollevarsi". L'influencer infatti, ha passato gli ultimi mesi ricoverata in terapia intensiva in seguito al Covid e solo pochi giorni fa è tornata sui social.

GUARDA ANCHE - Chi è Selvaggia Lucarelli

"Da tempo - ha spiegato Lucarelli - assisto con sconcerto alla proliferazione di raccolte fondi per qualunque cosa, spesso a supporto di storie opache, per ragioni discutibili, con scarse informazioni sui veri destinatari e sulle reali condizioni economiche di chi chiede soldi. Oggi qualcuno mi fa notare questa raccolta fondi la cui cifra da raggiungere è 50 000 euro destinata ad aiutare Elenoire Ferruzzi 'a risollevarsi'".

Il problema è che Elenoire Ferruzzi, icona del mondo LGBTQI milanese, che ha partecipato anche a trasmissioni televisive Mediaset come Ciao Darwin oltre ad aver preso parte alla fiction "The Lady" di Lory Del Santo, ha "sempre raccontato la sua bella vita. Casa di proprietà che addirittura ristrutturava e quindi cercava un’altra casa in affitto, racconta di avere 20 pellicce vere, mostra foto di chi le fa le pulizie in casa e così via".

"Va bene tutto - ha concluso Selvaggia Lucarelli - ma qui le cose sono due: o racconti una vita che non hai e allora lo ammetti, oppure ti vendi due pellicce e ti risollevi con le tue risorse".

Elenoire Ferruzzi
Elenoire Ferruzzi
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli