Semplificazioni: Bernini, 'superare codice appalti senza se e senza ma'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mag. (Adnkronos) – “Le bozze del decreto Semplificazioni vanno nella giusta direzione: una Soprintendenza unica per le opere del Pnrr e un nuovo sistema di norme per velocizzare le procedure di autorizzazione sono passaggi irrinunciabili, insieme all’ampliamento delle deroghe per il Codice degli appalti". Così la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

"Nessuno vuol devastare il paesaggio, ma sblocco delle opere e tutela ambientale possono procedere di pari passo: bisogna correre se non vogliamo perdere i fondi europei, tenendo conto che oltre alle risorse del Next Generation Eu ci sono i 130 miliardi già stanziati su progetti cantierabili da sbloccare immediatamente. Forza Italia resta dell’idea che la strada più semplice – peraltro autorevolmente condivisa dall’Autorità garante per la concorrenza – sia la deroga al codice degli appalti applicando la normativa europea per superare un’impostazione vincolistica e burocratica aggravata dalla cultura del sospetto".

"Ma per una semplificazione davvero efficace bisogna soprattutto intervenire sulle procedure che precedono le gare: è lì infatti che si registra il 70% dei ritardi. Chi difende a oltranza questo codice degli appalti non ha capito che in gioco c’è il futuro del Paese”.