Senato, Casellati celebra 200 anni Infinito: poesia parla a giovani

Pol/Arc

Roma, 15 ott. (askanews) - "Nessuna poesia parla ai giovani come parla loro L'Infinito di Giacomo Leopardi". Lo ha sottolineato la presidente del Senato Elisabetta Casellati, celebrando i 200 anni della poesia. "Gli anniversari, le ricorrenze - ha detto -rappresentano un'imperdibile opportunità per posare insieme uno sguardo attento sulle donne e sugli uomini che hanno contribuito a fondare la cultura del nostro Paese e a dar forma al suo sentire comune. Sono occasioni per raccontare gli individui che in ogni ambito del sapere e dell'agire umano hanno saputo esprimere al meglio talento, ingegno e dedizione. E ci permettono di prendere fino in fondo coscienza di quanto di straordinario vi sia nel nostro passato e farne una leva per costruire un fertile e solido futuro".

"Sono tappe - ha proseguito - di un vero e proprio progetto culturale, a cui le Istituzioni non possono in alcun modo sottrarsi. Devono, anzi esserne protagoniste con l'intento chiaro e inderogabile di renderlo patrimonio comune, di adoperarsi perché ciascuno possa arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e di valori. Un impegno fondamentale per diffondere un senso di appartenenza e condivisione, e promuovere una visione aperta e inclusiva della cultura quale veicolo di crescita dell'individuo e della società cui appartiene".

"In questi mesi, con convinzione, ho fatto di tale obiettivo - ha spiegato Casellati - un aspetto importante del mio mandato di Presidente del Senato. Valorizzare l'eccellenza italiana nelle arti e nella cultura di ogni tempo, avvicinando al grande pubblico i protagonisti più noti e dando voce a chi, meno noto, ha tuttavia espresso valori e qualità, è un traguardo verso cui ho ritenuto di far convergere le energie dell'Istituzione che presiedo. Lo abbiamo fatto attraverso un nostro progetto, Senato & Cultura, che abbiamo pensato e avviato in collaborazione con la Rai e con Rai Cultura". (Segue)