Senato, interrogazioni seduta 11 luglio: Malpezzi e Iori

Red/Sar

Roma, 13 lug. (askanews) - MALPEZZI, IORI - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca - Premesso che:

le leggi del nostro Paese sul tema dell'integrazione scolastica degli alunni con disabilità sono tra le più evolute e moderne dell'Unione europea;

a partire dall'inizio degli anni '70 un numero crescente di famiglie di bambini e ragazzi con disabilità (fino ad allora oggetto di educazione differenziale) ha iscritto i propri figli nelle classi comuni della scuola dell'obbligo e, anche grazie ad una pronta azione del legislatore, che ha stabilito prima la legittimità e poi l'obbligatorietà (con le leggi n. 118 del 1971, n. 517 del 1977, n. 104 del 1992 e infine n. 62 del 2000) dell'inclusione scolastica, oggi le scuole speciali rappresentano una fattispecie assolutamente residuale, se non irrilevante, nei percorsi educativi dei bambini e ragazzi con disabilità;(Segue)