Senato: questore De Poli, 'dal 2013 al 2021 risparmi pari a 322,5 mln'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 dic (Adnkronos) – "Il peso finanziario del Senato sulla finanza pubblica si è ridotto dal 2013 al 2021 per un importo pari a circa 322,5 milioni di euro. Sono tutte risorse che, visto che vengono risparmiate, potranno essere impiegate per altre finalità di pubblico interesse. Prosegue la stagione virtuosa a Palazzo Madama". Lo ha detto intervenendo in aula il questore Antonio De Poli illustrando i dati sul Bilancio interno del Senato.

"Questa cifra deriva in primis dalla minore dotazione: in parole povere, Palazzo Madama ha chiesto minori risorse allo Stato. Ogni anno, a partire dal 2012 fino ad oggi, la dotazione si è ridotta di 21,6 milioni di euro all'anno, rispetto all'ammontare del 2011 -ha spiegato De Poli-. Non si tratta di una misura una tantum. Al contrario, è un'azione di contenimento della spesa strutturale che, in 9 anni, dal 2013 al 2021, ci ha portato a un minore impatto sulla finanza pubblica pari a 194,4 milioni di euro".

"Si consolida quindi nel bilancio interno di Palazzo Madama un effetto di contenimento della spesa che non ha carattere di 'una tantum', ma riveste natura fortemente strutturale, anche al netto di ogni riflesso inflazionistico. L'altra voce, insieme alla minore dotazione, è rappresentata dalla riduzione delle economie di spesa che, nel periodo in questione, ha portato complessivamente a 128,1 milioni di euro di risparmi, risorse che – come sappiamo – potranno essere utilizzate per altre finalità di pubblico interesse", ha sottolineato De Poli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli