Senato Usa, repubblicano blocca risoluzione su genocidio armeno -2-

Fco

Roma, 14 nov. (askanews) - Lindsey Graham ha dichiarato che la sua obiezione a questa misura non mira a "edulcorare la storia o cercare di riscriverla, ma a occuparsi del presente". Il senatore della South Carolina si era fortemente opposto alla decisione di ritirare le forze statunitensi dalla Siria nord-orientale e aveva avuto parole molto dure verso la Turchia dopo l'offensiva di Ankara nella regione a seguito della decisione statunitense.

La risoluzione potrebbe ancora essere messa ai voti, ma l'azione di Lindsey Graham ha scatenato l'ira dei democratici. "Se non riesci a denunciare un genocidio, per cosa stai combattendo, Lindsey Graham?", è insorta su Twitter la democratica Katherine Clark. Il senatore democratico Robert Menendez, che aveva avviato questa procedura d'urgenza, ha promesso che continuerà "a combattere fino a quando il Senato non riconoscerà finalmente questo fatto storico".