Senato, via libera al dl proroghe: si procederà alla conversione in legge

·1 minuto per la lettura
dl proroghe
dl proroghe

Il Senato ha confermato la fiducia al Governo votando a favore del dl proroghe che ha ottenuto 210 sì, 38 no e non ha registrato alcuna astensione.

Dl proroghe, ottenuta fiducia al Senato: 210 voti a favore e 30 contrari

Nel pomeriggio di mercoledì 17 novembre, il Senato è stato chiamato a votare sul dl proroghe, esprimendo 210 voti a favore del provvedimento, 30 voti contrari e nessuna astensione. Sul dl proroghe, il Governo presieduto da Mario Draghi aveva posto la questione della fiducia, ottenendo esito positivo dalla votazione.

Il Senato, quindi, ha ufficialmente approvato la conversione in legge del decreto giustizia e proroghe, in seguito alla richiesta della fiducia presentata dall’esecutivo.

Dl proroghe, ottenuta fiducia al Senato: le critiche di Fratelli d’Italia

Per quanto riguarda i voti contrari al decreto proroghe, questi sono stati espressi dai senatori di Fratelli d’Italia che hanno criticato svariati aspetti del provvedimento legislativo.

In particolare, Fratelli d’Italia ha denunciato il carattere omnibus del decreto proroghe, l’ennesimo ricorso alla fiducia da parte del Governo e, ancora, la decisione di non acconsentire alla valutazione e all’inserimento di emendamenti migliorativi.

Dl proroghe, ottenuta fiducia al Senato: le caratteristiche del provvedimento

Per quanto riguarda il dl proroghe, il provvedimento si configura come una sorta di mini-omibus in quanto contiene misure di natura differente.

Gli articoli del provvedimento legislativo si incentrano principalmente sul tema della giustizia e agiscono sul Codice per la protezione dei dati personali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli