Senna (Lega): zona gialla da lunedì ennesimo schiaffo a Lombardia

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 gen. (askanews) - "Assurdo far partire la zona gialla da lunedì e non da domenica. Come ha evidenziato Confcommercio Milano, tenere in arancione anche domenica significa dare un altro colpo alle attività economiche già stremate, che con il passaggio in giallo e relative riaperture avrebbero potuto avere una boccata d'ossigeno fondamentale". Così Gianmarco Senna (Lega), Presidente della quarta Commissione Attività produttive di Regione Lombardia. "In questo periodo, anche una sola giornata di weekend può fare la differenza - afferma Senna - e, soprattutto, sarebbe stato un atto dovuto nei confronti della Lombardia, che ha scontato una settimana in zona rossa per colpa degli errori commessi a Roma e che il governo Conte, vergognosamente, non vuole ancora ammettere". "Sembra proprio - prosegue Senna - che spostare da domenica a lunedì sia l'ennesimo schiaffo alla Lombardia. A pensar male si fa peccato, tuttavia, qualche dubbio non può non venirti, visto che la decisione del governo di effettuare il cambio colore non di domenica ma di lunedì coincide stranamente proprio con il ritorno della Lombardia in zona gialla, dopo quasi un mese dall'ultima volta".