Sentenza Icardi: è partita la corsa al titolo di capocannoniere

Impegno casalingo per l'Inter che ospita la SPAL, sorpresa di inizio campionato: nerazzurri alla ricerca del terzo successo in altrettanti incontri.

Presto e bene. Mauro Icardi non è uno che ama perdere tempo, e ancora una volta l'ha dimostrato: è lui il primo, grande protagonista della Serie A 2017/18, l'unico a segnare una doppietta assieme al doriano Quagliarella e simbolo di un'Inter capace di partire subito col piede giusto.

L'esordio con la Fiorentina ha messo in mostra un giocatore subito vivo, affamato. L'infortunio che lo ha costretto a saltare parte della preparazione non lo ha condizionato. Anzi: il rigore dell'1-0 se l'è guadagnato e poi lo ha trasformato lui, e sempre l'argentino ha raddoppiato tagliando le gambe alla squadra dell'ex Pioli.

Le statistiche, poi, impressionano: Icardi ha toccato appena 20 palloni negli 84 minuti in cui è rimasto il campo prima di essere sostituito da Eder tra gli applausi. 20 tocchi, due reti segnate e un'altra sfiorata nel finale, e negatagli da Sportiello. Chirurgico.

Con il secondo di ieri sera, sono 100 i goal segnati con la maglia dell'Inter da Icardi. Un attaccante che ama fare le cose in grande, non limitandosi a segnare ma provando sempre a rimpinguare il bottino: la doppietta ai viola è la tredicesima in Serie A da quando è arrivato a Milano, a fronte di tre triplette. In sostanza: 16 marcature multiple in 126 partite.

"Spalletti mi aveva chiesto di andare molto in profondità e io l'ho fatto, come nell'azione del rigore. Dedico la rete alla mia famiglia" ha detto Icardi a 'Inter Channel' nel post partita. E il tecnico, che mai ha nascosto di puntare tutto sulla sua capacità realizzativa, lo ha incensato: "Bravissimi lui e Perisic".

Per la corsa al titolo di capocannoniere, insomma, c'è anche Icardi. Mauro la classifica l'ha già vinta nel 2014/15, ma in coabitazione con il veronese Toni. Mentre nella scorsa stagione si è fermato a 24 goal, 5 in meno di Mertens. Proseguendo su questa strada, nulla è precluso.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità