Sentinelle Costituzione: “Green pass a 12 mesi preoccupante, stato di emergenza non prorogabile”

·1 minuto per la lettura
Sentinelle Costituzione sul green pass 
Sentinelle Costituzione sul green pass

Edoardo Polacco, avvocato e presidente dell’Associazione Sentinelle della Costituzione, ha definito preoccupante l’ipotesi di far slittare la validità del green pass a 12 mesi, anche perché secondo le norme attualo lo stato di emergenza non potrebbe subire un’ulteriore proroga.

Sentinelle Costituzione sul green pass

Intervistato dall’Adnkronos, Polazzo ha spiegato che la legge relativa alla determinazione di limitazioni di emergenza nazionale stabilisce che la durata non può superare i 12 mesi ed è prorogabile per non più di ulteriori 12 mesi. Ciò vuol dire che, giuridicamente parlando, il governo non potrebbe prorogare lo status emergenziale se non emanando un’altra legge speciale e che i pass decadrebbero dopo il 31 dicembre.

Sentinelle Costituzione sul green pass: “Faremo ricorso”

Secondo il giurista la richiesta del ministero della Salute di far durare di più il certificato verde e di estenderne l’utilizzo, limiterebbe ancora libertà previste dalla nostra Costituzione“. Per questo ha annunciato la presenzazione di ricorsi ribadendo come la certificazione sia uno strumento discriminatorio e coercitivo. La previsione del tampone, ha aggiunto, non è sufficiente a garantire i diritti di tutti perché è a pagamento e l’esecutivo non è intenzionato a renderli gratuiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli