Seo&Love: intervista a Ivan Buratti, co-founder di Webboh

ivan-buratti-webboh
ivan-buratti-webboh

Più di 620.000 follower su TikTok e oltre 1,2 milioni su Instagram in appena tre anni: sono questi gli straordinari numeri social di Webboh, la piattaforma punto di riferimento della generazione zeta in Italia. Una realtà in continua crescita che con impegno, dedizione e conoscenza del target di riferimento è riuscita ad imporsi nel panorama del web italiano in tempi record e che, proprio per questo, meritava uno spazio al SEO&Love, il grande evento organizzato a Verona da Salvatore Russo lo scorso 14 e 15 ottobre.

Seo&Love rappresenta infatti un’importante opportunità per tutti i professionisti e gli appassionati di digital marketing, SEO e strategie aziendali sul web. Nel corso della due giorni di evento, gli esperti del settore di tutta Italia hanno potuto confrontarsi sulle nuove tendenze in atto e sulle strategie più utili per far crescere il proprio business, online ma perché no anche offline con il proprio pubblico

Notizie.it, presente a Seo&Love in veste di media partner, ha avuto la fortuna di incontrare Ivan Buratti di Webboh e tutti i relatori dell’evento nelle scorse ore. Qui sotto potete recuperare la nostra intervista.

Intervista a Ivan Buratti di Webboh

Ivan Buratti è stato presente all’evento anche per sfatare il mito che un blog o un sito possano essere considerati “cose da vecchi”: non è vero, infatti, che i giovani non leggono e non utilizzano Google. Webooh proprio è in questo senso il racconto online, quotidiano e puntuale, di influencer, creator, instagrammer, youtuber, fenomeni di costume e viral video che attirano l’attenzione e l’interesse della generazione zeta.

Ciao Ivan, prima di tutto presentati, dicci chi sei e perché sei a Seo&Love.

Sono uno dei tre co founder di Webboh.it e sono qui al Seo&Love anche in rappresentanza di “Miss Webboh”. Webboh.it è attualmente la principale piattaforma in Italia che si occupa di GenZ. Si tratta di un progetto multipiattaforma che include un sito web, una pagina Instagram e una pagina TikTok.

Raccontaci del tuo speech a Seo&Love: di che cosa hai parlato?

Il mio speech è stato incentrato principalmente sul nostro sito, che attualmente raccoglie fino a 10 milioni di pagine lette al mese, un caso più unico che raro per quanto riguarda la realtà dei siti nuovi sulla scena, siamo online da tre anni e siamo molto soddisfatti per questo.

Come si creano contenuti per il business?

Dal nostro punto di vista è molto importante ascoltare la community, ci rivolgiamo prima a loro per capire in che modo dover comunicare sia una notizia sia un progetto più strutturato a livello di business. L’ascolto è fondamentale, l’approccio “bottom-up” è stato la chiave del progetto che abbiamo realizzato.

Cosa rappresenta per te Seo&Love?

Seo&Love è stata una delle prime occasioni per presentare il nostro progetto anche ad un pubblico diverso dal solito, è stata un’occasione di riflessione sui risultati raggiunti in questi anni, ma è stata anche un’occasione di scambio e di crescita, dove abbiamo conosciuto tanti specialisti del settore.