Sequestrata discarica abusiva sulle sponde del Volturno

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 feb. (askanews) - Sequestrata una discarica abusiva sulle sponde del fiume Volturno. Ad operare è stata la Guardia di finanza. In particolare i militari della compagnia di Capua hanno posto i sigilli ad un'area di circa 2.500 metri quadri dove sono stati sversati illegalmente oltre 200 metri cubi di rifiuti pericolosi (scarti di lavorazioni edili, legno, plastica, metalli ferrosi, pneumatici fuori uso, guaine bituminose, bidoni contenenti vernici, bombole e pezzi di autoveicoli fuori uso).

Il materiale depositato, con il passare del tempo e l'esposizione agli agenti atmosferici - si spiega in una nota - avrebbe potuto provocare gravi danni all'ecosistema, con conseguente pericolo di inquinamento irreversibile del suolo e delle acque circostanti.

L'area - si sottolinea - è stata sequestrata ed affidata in custodia giudiziaria al responsabile del Settore Pianificazione e Programmazione Ambientale e Territoriale del comune di Capua, in attesa delle operazioni di bonifica. Il soggetto ritenuto responsabile dello sversamento è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.