Sequestrata nel Napoletano società intermediazione Clan Cesarano

Aff

Napoli, 11 feb. (askanews) - La guardia di finanza di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti della "Engy Service", una società di intermediazione operante nel "Mercato dei fiori", la zona commerciale florovivaistica più importante del Sud-Italia, sita tra i comuni di Castellammare di Stabia e Pompei. Dalle indagini è emerso che la società "Engy Service", costituita dal "clan Cesarano" e amministrata da Martone Antonio e Esposito Giovanni(entrambi attualmente in carcere), cognati di Di Martino Luigi, detto "o' profeta" (attualmente recluso al regime del 41-bis), era da considerarsi geneticamente e strutturalmente una vera e propria "impresa di camorra".

In particolare, le indagini hanno dimostrato che l'esistenza e le attività imprenditoriali della società sottoposta a sequestro erano palesemente strumentali a garantire il raggiungimento delle finalità proprie della consorteria criminale, mediante la gestione e il controllo, in forma diretta e indiretta, del commercio, del trasporto e delle operazioni di facchinaggio riguardanti il "Mercato dei fiori".

(segue)