Sequestrate in Campania oltre 52 t di fuochi pirotecnici illegali -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 31 dic. (askanews) - Altri due risultati di rilievo erano stati conseguiti pochi giorni fa dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta che aveva individuato un laboratorio artigianale clandestino nelle campagne del comune di Spigno Saturnia (LT), sequestrando 18.000 artifizi già assemblati, del peso di oltre 450 kg., 40.000 semilavorati, 56 kg. di polvere pirica, e in un'altra operazione un appartamento di Vitulazio in cui un pregiudicato stava producendo artifizi del tipo "Super Cobra 6" e "Trac Rendino": i finanzieri hanno sequestrato 1.800 cilindri di cartone, oltre 800 micce, 55 inneschi per "bombe carta", 12 kg. di polvere nera, e tratto in arresto il responsabile.

I controlli disposti a livello regionale sono ancora in corso ed altri sequestri sono segnalati in queste ore sia in Provincia di Napoli (Portici, Frattamaggiore, Casalnuovo e Quagliano) che in Provincia di Caserta (Caserta, Aversa, Marcianise e Capua), a conferma di una sinergia operativa tra le Fiamme Gialle campane, in particolare di Napoli e Caserta, particolarmente intensa nella prevenzione e repressione della diffusione clandestina e illegale dei "botti" di fine anno.