Sequestrati a Pescara oltre 8 quintali di botti illeciti

·1 minuto per la lettura
featured 1557961
featured 1557961

Milano, 30 dic. (askanews) – La Polizia di Stato di Pescara ha sequestrato oltre 8 quintali di “botti illeciti” nell’ambito dei servizi straordinari di contrasto al fenomeno della produzione, deposito e vendita di materiale pirotecnico di genere proibito.

I poliziotti della polizia amministrativa, insieme al personale delle Unità Cinofile e del Nucleo Artificieri, sono intervenuti presso alcuni stabilimenti e in numerosi punti vendita di Pescara e provincia.

I controlli sono stati estesi anche ai principali HUB di stoccaggio e distribuzione, dove, tramite l ausilio dei cani anti esplosivo e degli Artificieri muniti anche di scanner a raggi X, è stato possibile “individuare” pacchi confezionati in maniera anonima all’interno dei quali sono stati rinvenuti e sequestrati alcuni chilogrammi di fuochi illegali.

Al momento si è proceduto al sequestro preventivo di 2 depositi e di circa 8 quintali di materiale esplodente di illecita catalogazione e manifattura e di circa 25mila articoli pirotecnici non di libera vendita.

In occasione di capodanno la polizia di stato ha diffuso un video con i consigli di un artificiere: no a botti illegali come “la Bomba Covid”. Fiorellino, libellula, stellina sono invece i nomi dei fuochi d’artificio che possono essere utlizzati, ma in sicurezza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli