Sequestro petroliera, Londra convoca incaricato d'affari di Teheran

Coa/Bea

Roma, 20 lug. (askanews) - Il Foreign Office britannico ha convocato oggi l'incaricato d'affari della Repubblica islamica d'Iran, responsabile in questo momento dell'ambasciata di Teheran a Londra, per protestare contro il sequestro della petroliera Stena Impero, ieri nello Stretto di Hormuz. Lo riferisce il ministero degli Esteri del Regno Unito.

La petroliera britannica, sequestrata dalle Guardie della Rivoluzione iraniane, è stata fermata perché coinvolta in un incidente con un peschereccio, secondo l'agenzia iraniana Fars, che ha citato un funzionario iraniano. L'Iran ha annunciato che la nave, che ha a bordo 23 persone di equipaggio, è ora all'ancora al largo di Bandar Abbas e vi resterà fino alla fine dell'inchiesta sull'incidente.