Serena Bortone torna sul caso Remigi: "Dispiaciuta, però..."

Serena Bortone torna sul caso Remigi:
Serena Bortone torna sul caso Remigi: "Dispiaciuta, però..." (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Per la prima volta Serena Bortone è tornata sul caso Memo Remigi, allontanato dalla Rai per aver dato una pacca sul sedere a Jessica Morlacchi. Ospite di Francesca Fialdini nel programma domenicale "Da noi… a ruota libera", la Bortone ha dichiarato: "E’ stato un grande dolore, un grande dispiacere. Io ho sempre cercato di avere dei rapporti autentici, basati sempre sulla comprensione, sulla fiducia, sull’allegria. Una notizia che mi ha molto amareggiato".

GUARDA ANCHE: Chi è Memo Remigi, il volto noto dello spettacolo cacciato dalla Rai per molestie

In merito al provvedimento di licenziare il cantante, nei giorni scorsi si è aperto un dibattito tra colpevolisti e coloro che invece considerano sproporzionata la punizione inflitta dai vertici Rai a Memo Remigi, sul quale però Serena Bortone ha ribadito nettamente il proprio punto di vista: "Nella vita e a maggior ragione nel lavoro, non posso chiudere gli occhi di fronte ad un’ingiustizia”, ha sottolineato con forza la conduttrice di “Oggi è un altro giorno”, che poi ha salutato Jessica Morlacchi, alla quale ha espresso la sua piena solidarietà.

LEGGI ANCHE: Memo Remigi, la giornalista lo difende: "Ipocrisia, si scusino con lui"

Della stessa opinione Francesca Fialdini, che durante la sua trasmissione ha precisato: "Mi sento di dire che le colpe vanno pagate nella giusta misura, è importante dare un segnale di questo tipo, comunque, perché questa è la Rai".

LEGGI ANCHE: Memo Remigi si difende: "Non ho molestato Jessica, era una pacchettina portafortuna"

Dopo l'episodio di cui si è reso suo malgrado protagonista, Memo Remigi si è detto "moralmente distrutto". L’artista ha espresso anche l’intenzione di tutelarsi legalmente dalle ripercussioni generate da questa vicenda: "Alla mia età non è facile superare il grave stato d'animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto - si legge nella nota diramata dallo stesso Remigi - Ora ho bisogno di riposo, di silenzio e di cure, sperando di riprendere le mie forze e la mia tranquillità. Ho, comunque, dato mandato all'Avv. Giorgio Assumma di Roma di esaminare, sotto il profilo legale, la via più idonea per la tutela della mia dignità di uomo e di artista".

GUARDA ANCHE: Chi è Jessica Morlacchi, l’ex leader dei Gazosa molestata in diretta Tv