Sereni all'Unesco: piano per tutela patrimonio da cambio clima

Orm/Red

Roma, 18 nov. (askanews) - "Le immagini che arrivano da Venezia ci ricordano la minaccia del cambiamento climatico al patrimonio culturale mondiale. Attraverso la drammatica esperienza di Venezia, vogliamo dare voce a tutte quelle espressioni del nostro patrimonio comune che sono minacciate e che non possono raggiungere le prime pagine dei giornali. Il cambiamento climatico minaccia la stabilità sociale, le tradizioni culturali e, in ultima istanza, la sicurezza internazionale". Lo ha dichiarato oggi la Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, intervenendo a Parigi alla 40ma sessione della Conferenza Generale UNESCO.

La Vice Ministra ha quindi annunciato che l'Italia è pronta per lavorare con l'UNESCO su uno specifico piano d'azione sul cambio climatico e il patrimonio culturale. Proposte concrete verranno presentate domani dal Ministro della Cultura, Franceschini, al Forum dei Ministri della Cultura. "Le comunità a Venezia e in tutti i siti culturali a rischio nel mondo si aspettano che noi agiamo velocemente", ha concluso, appellandosi a tutti gli Stati membri dell'UNESCO a non deluderle".