Sereni: il Cile di oggi non è quello di Pinochet -2-

Fco

Roma, 30 ott. (askanews) - "Siamo quindi stati tutti presi di sorpresa, dentro e fuori il Paese, perchè abituati a vedere il Cile come oasi di stabilità, un'economia che cresce a ritmi sostenuti il cui livello di povertà relativa - dopo la fine della dittatura - è sceso dal 40 per cento del 1990 all'8 per cento del 2018", ha ammesso la vice ministra, "E che da allora non è stato colpito dalle turbolenze che hanno caratterizzato altri Paesi del continente".