Sereni: “Settimana Lingua Italiana nel Mondo appuntamento iconico”

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 ott. (askanews) - La Settimana della Lingua Italiana nel mondo è "un appuntamento tradizionale, iconico per celebrare in ogni latitudine la nostra lingua e grazie ad essa le multeplici sfaccettature del sistema Italia", ha detto la viceministra degli Esteri Marina Sereni in occasione della presentazione della XXI edizione. La rassegna, sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, celebra ogni anno la lingua e la creatività italiane nel mondo.

"La promozione della lingua e della creatività italiana si nutrono della sinergie vitali tra la rete estera della franesina e tutti i numerosi partner della promozione l0inguistica", ha aggiunto Sereni. L'edizione di quest'anno "Dante l'italiano" ha duplice connotazione, "l'ideale conclusione delle celebrazioni dantesche" e il "momento di avvio di una fase di riflessione ad ampio raggio del sistema italia che culminerà con gli Stati generali della lingua e della creatività italiane che riuniremo il 29 novembre".

L'iniziativa, nata nel 2001 in collaborazione con l'Accademia della Crusca, è realizzata nella terza settimana di ottobre dalla Rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura, con il sostegno del Ministero della Cultura, del Ministero dell'Università e della Ricerca, del Governo svizzero e dei principali partner della promozione linguistica.

La XXI edizione, in programma dal 18 al 24 ottobre, avrà come tema "Dante, l'italiano". Nella ricorrenza del 700esimo anniversario della scomparsa del Sommo Poeta, la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo si pone sia come ideale conclusione del programma di celebrazioni, "Dante, 700 nel mondo", promosso dalla Rete degli Uffici all'estero nei cinque continenti, sia come preludio agli Stati Generali della Lingua e della Creatività Italiane, in programma il 29 novembre 2021.

In linea con la rinnovata strategia di promozione integrata della Farnesina, l'evento, moderato dalla giornalista Serena Bortone, ha visto oltre la partecipazione della viceministra Marina Sereni, quella del Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ettore Francesco Sequi e della Direttrice Centrale per la Promozione della Cultura e della Lingua italiana, Cecilia Piccioni, nonché di importanti attori del Sistema Paese che hanno contribuito, nei diversi ambiti di attività, a far rivivere e interpretare l'opera di Dante nel mondo contemporaneo, attualizzandone i contenuti: da ENI alla Fondazione Alda Fendi - Esperimenti; dalla Divisione Calcio Femminile della FIGC a Giunti Editore - Divisione Disney.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli