Sergio Cammariere: "Elezioni Calabria? Nessun effetto sardine"

webinfo@adnkronos.com

In Calabria non c'è stato "l'effetto sardine sul voto e non c'è stata la grande affluenza ai seggi che ha segnato le elezioni in Emilia Romagna. Parlo delle sardine perché al momento è ancora un movimento garbato e gentile che conserva ancora i valori della pacatezza e della non violenza. Non so se prenderanno il posto del Movimento Cinque Stelle". La pensa così il cantautore Sergio Cammariere, di origini calabresi, che con l'AdnKronos commenta l'esito delle urne sottolineando che "in generale si va verso il bipolarismo. Piano piano sta scomparendo il Movimento Cinque Stelle e si sta delineando il bipolarismo tra il centrodestra e il centrosinistra".  

"Con Salvini, Meloni e Berlusconi il centrodestra è ben strutturato. Ora, a sinistra, bisognerà vedere se Conte si accorderà col Pd. Abbiamo bisogno di stabilità e di un'economia che funzioni. E solo se c'è un governo solido si può arrivare a un risultato", afferma Cammariere che mette in evidenza la bassa affluenza alle urne in Calabria: "Mi dispiace molto. E' già successo ad esempio per il referendum sulle trivelle di qualche anno fa. Nessuno andò a votare, una cosa di una gravità estrema".