Serial killer de il film premio oscar 1991

·2 minuto per la lettura
Il silenzio degli innocenti: si affitta la casa di “Buffalo Bill”
Il silenzio degli innocenti: si affitta la casa di “Buffalo Bill”

A San valentino il film premio oscar Il silenzio degli innocenti celebra 30 anni. Si può celebrare la giornata pernottando nella casa di Jame Gumb, il serial killer noto come Buffalo Bill.

Questa è la brillante trovata dell’attuale abitazione, affittata nel 1991 per il film, il cui proprietario Chris Rowan, nato a New York, direttore artistico e stylist di oggetti di scena che ha da poco comprato la casa al numero 8 di Circle St. a Perry Township in Georgia.

“La casa ha tutte le carte in regola per essere una meta turistica interessante”, ha spiegato Rowan,“oltre alla sua attrattiva per i fan dell’horror, la tenuta sorprenderà i suoi visitatori con alcune aree che l’agente dell’FBI, Clarice Starling, non aveva avuto modo di esplorare nel film. Non tutti sanno infatti che nel retro della casa ci sono una piscina interrata nel cortile e un treno d’epoca vicino ai binari della ferrovia che incorniciano parte della proprietà. a casa di Buffalo Bill ha deciso di promuovere la sua scelta di far pernottare le persone nella dimora in cui viveva il celebre serial killer de Il Silenzio degli innocenti”.

La casa incriminata

Rowan ha trasformato la casa di Buffalo Bill in un bed and breakfast: la casa ha un bel portico con ornamenti scolpiti in legno scuro, carta da parati a motivi vintage, con tante stanze che può ospitare numerosi tour turistici.

Lo stile della casa è vittoriano, abbiamo 2.400 piedi quadrati con quattro camere da letto complete”, ha detto Rowan. Appena oltre l’accogliente cucina, c’è una scala leggermente meno “vittoriana” che conduce al seminterrato dove, nel film, Buffalo Bill “ospita” una giovane donna dentro un pozzo.

Anche se in verità non c’è il pozzo e le scene del seminterrato di Buffalo Bill sono state girate altrove. Nonostante questo Rowan vorrebbe ristrutturare il seminterrato.

“Con il mio background come art director, ho intenzione di ricreare il pozzo, non ho intenzione di scavare nella terra, ma voglio installare qualcosa sulla falsariga del film e offrire ai fan un’opportunità fotografica davvero unica.”