Serie A al via, oggi i calendari: ecco tutti i criteri di compilazione

Serie A al via, alle 18.45 il calendario della stagione 2019/2020

Dopo più di due mesi di digiuno è arrivato il giorno tanto atteso dagli amanti del pallone nostrano, oggi nasce la nuova Serie A.

Alle 18.45, infatti, saranno stilati i calendari per la stagione 2019-2020 che, come di consueto, vede ai nastri di partenza 20 club: Atalanta, Bologna, Brescia, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Lecce, Milan, Napoli, Parma, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spal, Torino e Udinese. Come ogni anno diversi sono i criteri che dovranno essere seguiti per la compilazione degli abbinamenti, tra big match e derby da evitare alla prima giornata così come nei turni infrasettimanali.

Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e trasferta, la Lega di Serie A ha fatto sapere che si dovranno tenere conto di alcuni criteri.

a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;
b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;
c) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società, fatta eccezione per l’ultima giornata di Campionato per Lazio e Roma*:

GENOA-SAMPDORIA
INTER-MILAN
JUVENTUS-TORINO
LAZIO-ROMA

d) vista l’indisponibilità dello Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, e la disputa a Parma delle prime gare interne di Campionato della squadra bergamasca, Atalanta e Parma hanno un’alternanza al meglio degli incontri in casa e in trasferta;

e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza (vedi scheda: “principali segnalazioni delle Società o dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno”);

Guarda il video - Serie A, il punto ad un mese dal via

Diversi sono inoltre i criteri da prendere in considerazione per stilare il calendario in base agli impegni nelle coppe europee e precedenti scontri nelle medesime giornate degli ultimi due campionati.

a) alla prima giornata e nei tre turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, oltre ai derby cittadini di Genova, Roma e Torino;

b) gli incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, si disputano tutti in giornate diverse;

c) salvo quanto indicato in precedenza, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita con lo stesso ordine casa/trasferta alla stessa giornata) rispetto al Calendario 2018/2019;

e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2017/2018 o 2018/2019;

f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2017/2018 o 2018/2019;

g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Napoli) non si incontrano tra di loro e non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio, Roma e Torino) nelle giornate poste tra un turno di UEFA Europa League e un turno successivo di UEFA Champions League nel girone di ritorno (alla 6ª, 9ª, 12ª e 16ª giornata).

* Non avendo a disposizione le Società lo Stadio Olimpico di Roma a partire dal 18 maggio 2020, in vista della gara inaugurale di Euro2020, Lazio e Roma dovranno disputare entrambe in trasferta la 19ª di ritorno e per questo giocheranno entrambe in casa alla 19ª di andata

LEGGI ANCHE - Cristiano Ronaldo in panchina in amichevole? La Corea chiede i danni alla Juventus

Infine, ecco anche alcune indicazioni e segnalazioni che i club e l’Osservatorio Nazionale hanno dato per la stesura dei calendari del massimo campionato nostrano.

- BOLOGNA: fuori casa il 25 agosto 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
- BRESCIA: fuori casa il 25 agosto e 1 settembre 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
- FIORENTINA: fuori casa il 24 novembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Firenze Marathon); fuori casa il 5 aprile 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Firenze Half Marathon).
- HELLAS VERONA: fuori casa il 10 novembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Fiera dei cavalli); fuori casa il 16 febbraio 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Half Marathon); fuori casa il 19 e 22 aprile 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Vinitaly).
- LECCE: fuori casa il 25 agosto 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Festa Patronale).
- NAPOLI: fuori casa il 25 agosto e 1 settembre 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento); fuori casa il 23 febbraio 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Napoli City Half Marathon).
- SPAL: fuori casa il 29 settembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (International Ferrara Marathon).