Serie A, Dazn agisca per evitare rischio disservizi accesso Internet- Agcom

·1 minuto per la lettura
Il logo della piattaforma di streaming DAZN a Tokyo

MILANO (Reuters) - Agcom ha chiesto a Dazn, che ha stretto una partnership con Telecom Italia per trasmettere via streaming le partite della Serie A dalla prossima stagione, di intraprendere una serie di azioni per evitare disservizi e degrado della qualità di accesso a Internet legati ai picchi di traffico.

E' quanto si legge in un comunicato dell'Autorità per la garanzia delle comunicazioni, che ha adottato un atto d'indirizzo in base al quale DAZN e gli operatori di rete alternativi a TIM devono definire "prima dell'avvio della prossima stagione le modalità operative di distribuzione del traffico all’interno delle proprie reti e di gestione di eventuali malfunzionamenti", tramite soluzioni tecniche volte a "minimizzare il ritardo nella fruizione dei contenuti richiesti preservandone la qualità".

Dazn, in particolare, sarà chiamata a fornire agli operatori con copertura broadband nazionale dell'ordine del 15% (Fastweb, Vodafone, WindTre) apparati di memorizzazione (caching) e trasmissione da integrare nelle proprie reti di trasporto.

Nel caso di quote di mercato inferiori, il numero degli apparati verrà ridotto in misura proporzionale.

Inoltre, si legge, "Dazn dovrà collaborare con gli operatori di rete alla realizzazione di soluzioni tecniche alternative, anche a livello di protocolli di trasporto, che consentano la trasmissione su Internet dei contenuti richiesti verso i destinatari del servizio e in modo più efficiente".

L’autorità, prosegue la nota, vigilerà sull'effettiva implementazione delle richieste, "riservandosi di intervenire anche in via d'urgenza, ricorrendone i presupposti, a tutela degli utenti e del mercato.

(Elvira Pollina, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli