Serie A, la lotta salvezza è sempre più accesa: chi rischia di retrocedere e chi si salverà

Alessio Eremita

​La lotta per la salvezza in Serie A sta assumendo contorni interessanti e sottilissimi. Pochi punti di distacco tra una squadra e le altre, un semplice risultato può stravolgere posizioni e aumentare incertezze.

Nel baratro retrocessione, attualmente, ci sono Spal (15 punti), Brescia (16 punti) e Genoa (22 punti). Le prime due società destinate a scendere in Serie B sono quella ferrarese e lombarda, reduci da nuovi cambi in panchina con gli arrivi di Luigi Di Biagio e Diego Lopez.

Resta un blocco vacante, di conseguenza. I rossoblù sono rinati grazie alla cura imposta da Davide Nicola e puntano innanzitutto al sorpasso sulla Sampdoria (23 punti), storica rivale cittadina che sta attraversando un periodo complicato tra prestazioni deludenti sul campo e vicende societarie che destabilizzano l'ambiente.

Gaston Ramirez

In netta ripresa il Lecce (25 punti) grazie alle tre vittorie consecutive inanellate nelle precedenti giornate di campionato. Il dubbio sulla squadra di Fabio Liverani, che sta esprimendo buona qualità nonostante i nomi dei calciatori non siano altisonanti, è legato alla tenuta fisica e mentale fino al termine della stagione.


In bilico anche le posizioni di Udinese (26 punti) e Torino (27 punti), che sulla carta non dovrebbe avere problemi a salvarsi. Tuttavia, è corretto considerarle a rischio in quanto non stanno offrendo enormi garanzie tecniche.


Lo stesso vale, infine, per Fiorentina (28 punti) e Sassuolo (29 punti). Difficile credere che ambo le squadre possano retrocedere, malgrado gli innumerevoli alti e bassi che hanno contraddistinto la prima parte di campionato.


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!