Serie A, prosegue stallo su diritti TV, 9 club si astengono - fonti

·1 minuto per la lettura
OITBSM Logo della Serie A a Milano

MILANO (Reuters) - Prosegue lo stallo sui diritti di trasmissione delle partite del campionato di calcio nelle prossime tre stagioni, con 9 club che si sono astenuti nel voto sull'assegnazione all'assemblea della Serie A di oggi.

Lo riferiscono due fonti che hanno preso parte alla riunione in teleconferenza.

In corsa per i diritti ci sono Dazn, con un'offerta di circa 850 milioni di euro - di cui 740 milioni di euro per 7 partite su 10 in esclusiva - e SKY, che ha messo sul piatto 750 milioni di euro per trasmettere tutte le partite sul digitale terrestre e sul satellite.

Undici i voti delle squadre favorevoli ad assegnare a DAZN i i diritti di trasmettere 7 partite su 10, tra cui quelli di Juventus, Lazio, Napoli, Milan e Inter , spiegano le fonti.

Per procedere all'assegnazione, occorre il voto favorevole di 14 club su 20.

Le offerte sono valide fino al 29 marzo.

I club si riuniranno nuovamente le prossima settimana per discutere delle offerte, si legge in un comunicato della Serie A.

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)