Serracchiani: ignobile che Salvini evochi sangue

Pol/Luc

Roma, 19 ott. (askanews) - "Un'aggressione gravissima, un'accusa che ricade sulla testa di chi fa politica aizzando la folla, di chi trasforma il confronto politico in violenza. Evocare il sangue dal palco di un comizio è un passo ignobile e pericolosissimo". Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando le parole del leader della Lega Matteo Salvini, che oggi a Roma ha detto che "al governo abbiamo gente con le mani sporche di sangue".

Per la parlamentare "oggi Salvini ha mostrato il peggio della sua tetra ideologia, ha confermato tutte le buone ragioni per cui deve essere fermato. Dalla politica estera alla distorsione della religione, la destra che abbiamo visto oggi è la negazione di tutti i principi di tolleranza e convivenza. CasaPound là era a suo agio", conclude.