Serracchiani: su ex Ilva basta ricatti, governo si svegli

Pol/Arc

Roma, 5 nov. (askanews) - "Sull'ex Ilva si è consumata la brutta storia di un ricatto che non deve più ripetersi, e il Governo deve darsi la sveglia perché così non andiamo da nessuna parte: responsabili non vuol dire autolesionisti". Lo dice la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando la decisione di recedere dal contratto di affitto e successivo acquisto dei rami d'azienda di Ilva da parte del Gruppo AM Investco.

"Nel corso dell'esame del decreto crisi - spiega la parlamentare dem - una pattuglia di trenta senatori 5Stelle, minacciando la caduta del Governo, ha presentato un emendamento all'articolo su Ilva che toglieva lo scudo e il Pd è stato costretto a votarlo per non aprire la crisi di Governo. È vero che abbiamo ottenuto la soppressione dell'intero articolo su Ilva e che - aggiunge - abbiamo fatto votare col ministro Patuanelli in aula un ordine del giorno del Pd che chiedeva garanzie perché l'azienda rimanesse aperta. Ma chiarito ciò, mi chiedo quanto sia possibile andare avanti così, a che prezzo - conclude Serracchiani - subire gli strattonamenti dei 5Stelle e di Renzi".