“Serralunga Day”: istituita prima giornata produttori locali Barolo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 set. (askanews) - I produttori del Barolo a menzione comunale "Serralunga d'Alba" (Cuneo) si sono incontrati nella splendida cornice del Villaggio Narrate a Fontanafredda e hanno istituito la prima giornata mondiale dedicata a questa menzione. In occasione del 30esimo anniversario dalla nascita del primo Barolo del Comune di Serralunga d'Alba (era il 1992 con il Barolo del 1988) i produttori hanno così fissato un appuntamento annuale il secondo venerdì di settembre, durante il quale racconteranno in anteprima la nuova annata.

Il "Serralunga Day" nasce dal desiderio di tutti i produttori della denominazione "di dare vita a un momento di confronto sulle diverse interpretazioni del territorio, concretizzandolo con una presentazione ad un gruppo di giornalisti, critici e amici l'anteprima della nuova annata (quest'anno il 2019), rigorosamente alla cieca, con l'unico scopo di delinearne un ritratto comune". Ed è stato poi proprio questo gruppo, definito "Serralunga writers" che ha poi elaborato un manifesto descrittivo dell'annata, intitolato "Barolo Serralunga d'Alba 2019, la grammatica del tannino". Nel manifesto si legge tra l'altro "la distintività dell'origine è testimoniata da una grande nettezza, balsamicità e freschezza", "un'ottima annata, godibile e golosa sin da subito e al contempo rispettosa, rigorosa ed evocativa".

Al "Serralunga Day" erano presenti 25 produttori locali: Alessandro Rivetto, Angelo Negro, Boasso Franco, Ca' Rome', Cantina del Nebbiolo, Cascina Adelaide, Domenico Clerico, Enrico Serafino, Ettore Germano, Famiglia Anselma, Fontanafredda, Garesio, Giovanni Rosso, Luigi Baudana, Luigi Vico, Palladino, Paolo Manzone, Pico Maccario, Pira, Podere Gagliassi, Principiano Ferdinando, Rivetto, Schiavenza, Tenuta Rocca e Villadoria.